SENTIMENTI IN CRISI A NATALE? COGLI L’OPPORTUNITÀ DELLA RINASCITA.

Il periodo del Natale è un momento molto carico di emozioni, sia positive ma anche in alcuni casi, molto negative!

Nei momenti di festa, anche solo camminando per la strada, si respira la tendenza di tutti a enfatizzare i sentimenti buoni, quelli legati alla famiglia, agli affetti più cari, all’amore di coppia, ecc.
Ecco che, va tutto bene se si sta vivendo uno stato di serenità, per esempio quando si può contare su un compagno/a di vita fedele e presente, su un amore stabile, o quando si riesce a stare bene in famiglia con armonia, o ancora quando si sta bene con se stessi, ecc.
Accade il contrario invece quando si è soli per esempio, quando non si ha nessuno (o pochi) con i quali condividere un momento di felicità, oppure quando i rapporti in famiglia (con genitori, fratelli, parenti) non sono del tutto pacifici o, ancora, quando non si sta vivendo una vita emozionale soddisfacente, ecc. Ecco che, se si vive una mancanza, il sentire spesso parole d’amore, di gioia e bellezza e il notare la felicità altrui, diventa un qualcosa di insopportabile. La tristezza, la malinconia o la solitudine vengono amplificate, come a sottolinearne la mancanza.

Chi non si sente sereno e riceve dall’esterno sollecitazioni contrarie, si immette automaticamente nella condizione dell’autoanalisi e nella necessità di fare un punto della situazione sulla propria vita.

La nostra mente vive di confronto e di ciò che percepisce e quindi in questa precisa situazione, si avverte il bisogno di sentire di più ciò che si ha dentro, quindi di lasciare che emerga e di manifestarlo nella realtà.

La spinta di dover andare più a fondo, di comprendersi di più, di sentire più amore, si manifesta con urgenza, perché non sarebbe sopportabile vivere continuamente la vita con queste mancanze. Il desiderio di percepire i nostri sentimenti come più veri, presenti e intensi in modo più chiaro e trasparente diventa una priorità in questi giorni di festa, é come se si fosse chiamati a fare più attenzione a noi stessi e alla cura della nostra interiorità.

Questo periodo, costellato di luci colorate, di dolci e di parole di gioia, può essere allo stesso tempo una maledizione o una benedizione e, come sempre, dipende da noi reagire in modo negativo o in modo positivo a ciò che la vita ci presenta. Ecco che, per fare degli esempi concreti, ci si chiede se amiamo ancora il nostro compagno/a di vita e se vogliamo continuare su questa strada, ecco che scoppiano nuovi amori o al contrario, crisi o rotture con rapporti attuali, ecco che si abbandonano o si ritrovano vecchi amici, ecco che si rispolverano vecchie questioni con genitori o fratelli e sorelle, ecc.

Cogliere ciò che di buono può dare questo periodo a livello di interiorità è molto importante, è fondamentale lasciare che i veri sentimenti vengano a galla, per dare a se stessi l’opportunità di stare meglio e quindi, di scegliere un percorso di vita più incline con le nostre propensioni, è un diritto di tutti vivere una vita emozionale soddisfacente, anche a costo di… “rovinarci le feste”!

Ovviamente sta sempre ad ognuno decidere in libertà, il cambiamento non è facile da affrontare e spesso è molto più costruttivo quando lo si affronta un passo alla volta, senza strappi improvvisi o tagli netti. L’importante è cercare di non mettere sempre a tacere ciò che si sente davvero, perché, comunque e in ogni caso, prima o poi, la vita presenterà sempre il conto.

Natale è simbolo di rinascita, perché non approfittarne?

Silvia Baldi, Counselor Psicobiologico

Problema o soluzione?Silvia Baldi Counselor Psicobiologico

TI CONCENTRI SUL PROBLEMA O SULLA SOLUZIONE? 10 MODI PER VENIRNE FUORI!

Dacci un taglio! 10 modi pratici per venirne fuori! Sì, è un concetto già sentito, più e più volte, sicuramente non una novità, ma puntualmente, quando...

SENTIMENTI IN CRISI A NATALE? COGLI L'OPPORTUNITÀ DELLA RINASCITA.

Il periodo del Natale è un momento molto carico di emozioni, sia positive ma anche in alcuni casi, molto negative! Nei momenti di festa, anche solo...
Di Lucas ✉ (ispirata da Maslow's Hierachy of Needs)) - Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=7919361

DOVE TI COLLOCHI NELLA SCALA DEI BISOGNI?

Se ti trovi nella prima fascia (a partire dal basso), è molto difficile che tu possa accedere alla seconda. Come può essere utile la "Piramide di Maslow"...